Xiaomi intende approdare nel mercato delle auto elettriche nella prima metà del 2024: non ci sono moltissimi dettagli al momento, ma vista l’importanza dell’azienda si tratta di una notizia che ha fatto molto discutere.

In attesa di maggiori informazioni sull’offerta, il governo cinese ha comunicato che a Pechino verrà costruita una fabbrica capace di produrre 300.000 veicoli all’anno. Scopriamo insieme maggiori dettagli.

 

Xiaomi: l’azienda di Pechino produrrà 300 mila auto elettriche all’anno

Il progetto prevede che i nuovi impianti vengano completati proprio per il 2024 e nella stessa area, la Beijing Economic and Technological Development Zone, una zona che ospita alcune delle aziende tecnologiche del Paese, sorgeranno anche gli uffici, la sezione ricerca e sviluppo, le vendite e il quartier generale del reparto automobili di Xiaomi. In totale si parla di un investimento di oltre 10 miliardi di dollari che Xiaomi sta facendo per poter entrare nel mercato dei veicoli elettrici, con i passaggi necessari per ottenere la licenza utile a costruirli e immetterli sul mercato che sono stati completati già lo scorso agosto.

Se da una parte è indubbio che si tratta di un progetto ambizioso in un ambito dove Xiaomi parte come outsider, il piano è quello di fare leva sulle migliaia di negozio già aperti e che aprirà in giro per il mondo non solo per vendere smartphone e altri dispositivi elettronici, ma anche per farne l’ossatura della propria proposizione nel mercato dell’auto, sfruttando una rete di vendita già consolidata.

Sul fronte degli smartphone, invece, si moltiplicano i rumor che riguardano la linea Xiaomi 12 che dovrebbe venir presentata il prossimo 12 dicembre. Per quest’ultimi non ci resta che attendere ancora un paio di settimane per scoprirlo.