Sony, PlayStation 5, Digital Edition, Xbox Series X, Xbox Series S, Microsoft

Sony sta registrando alcune difficoltà produttive per PlayStation 5. Il colosso nipponico si trova a fronteggiare una nuova carenza di componenti necessarie per assemblare la console. Al momento non sappiamo quali possano essere questi componenti, ma possiamo ipotizzare che sia tutto imputabile alla Crisi dei Chip.

Secondo un report realizzato da Bloomberg sulla base delle informazioni provenienti da alcuni addetti ai lavori, Sony ha ridotto la produzione di console. Inoltre, l’azienda ha rivisto al ribasso le previsioni produttive stimate per l’attuale anno fiscale.

Le stime iniziali indicavano una produzione complessiva di 16 milioni di console tra aprile 2021 e marzo 2022. I nuovi dati, invece, indicano un totale di 15 milioni di PlayStation 5. Si tratta di una cifra comunque considerevole ma che riduce il margine di manovra dell’azienda. 

 

Sony sta subendo nuovamente la Crisi dei Chip e PlayStation 5 potrebbe tornare ad essere introvabile

Infatti, Sony prevedeva di realizzare abbastanza console per poter affrontare in tranquillità la fine dell’anno che coincide con il periodo di maggiori vendite grazie al Natale. Inoltre, sempre secondo le previsioni iniziali, sarebbero rimaste abbastanza console per creare una scorta sufficiente per i primi mesi del 2022.

Tuttavia, con il proseguire della Crisi dei Chip, le componenti chiave necessarie per la produzione continuano ad essere molto scarse. Ridurre la produzione è l’unica soluzione possibile in quanto le forniture dei semiconduttori sono irregolari e molto spesso in ritardo. Questa situazione rende impossibile la produzione a regime con ripercussioni negative su tutta la supply chain.

Nonostante ciò, Sony spera di poter ancora raggiungere l’obiettivo di vendita di 22.6 milioni di PlayStation 5 entro la fine dell’anno fiscale 2022. La sfida sarà ancora più dura considerando i problemi produttivi che potrebbero causare, a lungo andare, la mancanza di fornitura nei negozi e nelle grandi catene di elettronica.