blank

Samsung ha svelato un nuovo SSD SATA da 2,5 “della sua serie più economica e conosciuta, l’870 EVO, che torna alla classica configurazione V-NAND TLC, ovvero tre bit per cella, dopo il lancio dell’870 QVO con tecnologia QLC, quattro bit per cella, arrivati ​​nell’estate del 2020.

Sulla carta, un SSD QLC è veloce come un TLC nella lettura sequenziale dei dati, ma quest’ultimo è un po ‘più veloce in scrittura; così come è più resistente ai cicli di lettura / scrittura, ma ha una capacità ridotta da tre bit per cella contro i quattro per cella di QLC.

Prestazioni migliorate del 30%

Il confronto da fare per il lancio dell’870 EVO, invece, è con la precedente generazione dell’860 EVO. Samsung ha fornito al controller 870 EVO e ai flash V-NAND l’ultima iterazione della sua tecnologia, consentendo di raggiungere velocità di lettura e scrittura SATA 3 sequenziali di 6 Gb / s rispettivamente di 560 e 530 MB / s. S.

Per il buffer, utilizza un SLC variabile abbinato alla tecnologia Intelligent TurboWrite in grado di mantenere le prestazioni ai massimi livelli. Rispetto all’860 EVO, il nuovo 870 EVO ha una velocità di lettura dei dati casuale migliore del 38%. Complessivamente, tuttavia, le prestazioni sono aumentate del 30%. Il modello da 4 TB, oltre ad una garanzia di 5 anni, ha anche un valore di 2.400 TBW, ovvero 2.400 Terabyte garantiti per iscritto prima di manifestare qualsiasi possibile malfunzionamento.

L’870 EVO è compatibile con i dispositivi che supportano la funzionalità Windows Modern Standby per il risparmio energetico, disponibile da Windows 8. Samsung ha annunciato il prezzo italiano solo per il taglio da 250 GB dell’870 EVO, che è di 46,99 euro. Nel catalogo, però, sono presenti anche tagli da 500 GB, 1 TB, 2 TB e 4 TB.