Huawei, Honor, EMUI 11, MagicUI 4.0, Android 11, Android 10, HarmonyOS

Il prossimo major update di Huawei sarà EMUI 11. La nuova versione dell’interfaccia utente proprietaria arriverà nel corso delle prossime settimane ma per ora c’è una sola certezza. Il produttore ha deciso di basare la EMUI 11 su Android 10 invece che su Android 11.

Non sono chiari i motivi della scelta, ma possiamo ipotizzare che Huawei abbia deciso di risparmiare risorse. In questo modo si può proporre un software aggiornato con novità e affinamenti, ma non completamente stravolto nel codice. Infatti, la maggior parte delle attenzioni del produttore sono rivolte ad HarmonyOS, il nuovo sistema operativo proprietario.

Huawei è pronta a salutare la EMUI in favore di HarmonyOS

HarmonyOS dovrebbe debuttare già da quest’anno su vari device, tra cui anche smart screen pensati per il settore automotive. Il prossimo anno invece l’OS dovrebbe arrivare sugli smartphone di nuova generazione, ma non è tutto. Huawei sembra intenzionata ad aggiornare tutta la propria gamma di device passati.

L’arrivo del nuovo sistema operativo quindi coinciderà con la fine della EMUI. Dopo la versione 11 non sarà più aggiornata in quanto non avrebbe senso sviluppare una EMUI 12. Il futuro di Huawei sembra ormai tracciato. Il colosso Cinese infatti sta puntando alla creazione di un proprio ecosistema basato su HarmonyOS (chiamato HongMengOS in madrepatria).

Questa scelta è legata certamente al BAN imposto dagli Stati Uniti che impedisce a Huawei di collaborare con aziende americane sia per il software che per l’hardware. Tuttavia, un cambiamento così radicale non lo si può pianificare in pochi mesi, quindi il brand aveva già pianificato tutto e il BAN ha solo accelerato i tempi.