honda toyota renault ford

Dopo gli scandali che hanno travolto le aziende Ford e Renault per le batterie e i motori difettosi – che le stesse rifiutavano di sostituire a proprie spese, facendo ricadere il costo della riparazione sui clienti – un nuovo pericolo aleggia su numerose vetture targate stavolta Toyota e Honda.

A differenza dei competitor europei, però, le due case automobilistiche giapponesi hanno richiamato in prima persona i veicoli difettosi per procedere alla modifica delle componenti, così da far funzionare correttamente l’intero apparato.

Ad essere afflitto da questa problematica sarebbe il sistema degli airbag, con difetti nell’apertura e nel gonfiaggio degli stessi: una vulnerabilità potenzialmente letale in caso di incidente, e che per questo motivo andava sistemata il prima possibile.

Toyota e Honda ritirano 6 milioni di veicoli con airbag difettosi

Ad essere ritirate sono state ben 6 milioni di automobili di diversi modelli. Nel caso di Toyota, il difetto riguardava specificamente un’interferenza elettrica di notevole entità tra il computer preposto a controllo dell’apertura degli airbag e il meccanismo di funzionamento degli stessi, che non ne consentiva il gonfiaggio con sufficiente efficienza.

I modelli Toyota afflitti dalla problematica sembrerebbero essere le Corolla immatricolate tra il 2011 e il 2019, le Matrix immatricolate tra il 2011 e il 2013 e infine alcune Avalon, compresi i modelli ibridi, immatricolate nel periodo 2012-2018.

La risoluzione del difetto dovrebbe avvenire con l’installazione di un filtro che blocchi l’interferenza fra le componenti e permetta un’apertura rapida e completa dell’airbag in caso di emergenza.

Nel caso di Honda, il problema sembrerebbe essere di diversa entità – e anche più pericoloso per l’incolumità dei passeggeri – in quanto, al momento dell’apertura dell’airbag, su alcune vetture si verifica la rottura del contenitore in metallo, che esploderebbe, lanciando schegge di metallo contro i passeggeri. I modelli, in questo caso, corrispondono alle Accord del periodo 1998-2000, alle Civic immatricolate tra il 1996 e il 2000, alle CR-V del periodo 1997-2001, alle Odyssey del 1998-2001 e alle EV Plus degli anni 1997-1998.