CoronavirusLe truffe online sono in continuo aumento soprattutto in questo periodo. I timori dovuti al Coronavirus sono l’ideale per i malintenzionati che decidono di far leva sugli utenti e trarli in inganno.

Una delle cose che ci accomuna tutti è la speranza che un vaccino sia disponibile prima possibile. Alcuni truffatori hanno messo in vendita kit per la vaccinazione o per sottoporsi al test spacciandoli per veri. Citizens Advice ha registrato un aumento del 19% del numero di persone che visitano il sito Web per consigli e informazioni attendibili. Stando alle loro statistiche, una persona su tre è stata colpita da almeno un tentativo di truffa.

Tra coloro con malattia a lungo termine, il 45% ha dichiarato di essere stato preso di mira. Il Covid-19 può colpire chiunque, anche senza alcun sintomo e persone completamente sane o più giovani. Tuttavia, le persone con malattie o più adulte sono le vittime principali e i malfattori hanno sfruttato persino questo dato a loro vantaggio, cercando di attirare l’attenzione dei più vulnerabili.

Coronavirus: truffe in aumento, diffusi kit e altri tentativi di ingannare soprattutto i “più deboli”

Ci sono anche proposte per proteggere le nostre case da eventuali contagi. Il vero scopo talvolta è ottenere denaro in cambio di finte procedure per igienizzare l’ambiente, possiamo tranquillamente farlo da soli. Le pagine Facebook che propongono questo genere di iniziative sono spesso create da poco, proprio da quando c’è stata una maggior diffusione del Covid-19. Inoltre, più della metà degli intervistati da Citizens Advice teme di essere ingannata.

Paul Scully ha aggiunto: “Sono assolutamente sconvolto da questa nuova ricerca che mostra come i truffatori stiano prendendo di mira le persone più vulnerabili a causa di questa pandemia. Ora più che mai è fondamentale che le persone restino vigili e sappiano proteggere se stessi e i propri cari – specialmente quelli che sono isolati“.