meglio MVNO o tim wind tre vodafone iliad?

Passare ad un MVNO o operatore virtuale è ormai diventata un’azione totalmente normale e che molti utenti prediligono nella scelta di una nuova offerta telefonica. Sebbene questi si appoggino sulle reti dei gestori nazionali, sono diverse le motivazioni che spingono una persona a fare affidamento a tale tipo di mercato tra cui il giusto rapporto tra prezzo e quantità. La qualità, invece, può anche venir meno ed il tutto a causa di un piccolo dettaglio che molti trascurano: la posizione geografica in cui ci si trova.

È rinomato che nei vari luoghi d’Italia ci sono operatori che prendono meglio ed operatori che prendono peggio: pare dunque logico che affidarsi ad un MVNO che si appoggia su un operatore con poca ricezione non appare la scelta più logica. Oggi, dunque, ci occuperemo proprio di capire quale rete utilizzano gli operatori virtuali più diffusi.

MVNO: su quale rete si appoggiano? Ecco le risposte

Capire quale rete venga utilizzata risulta essere un elemento molto importante e che è strettamente collegato all’esperienza complessiva che un utente avrà con il suo MVNO. In tal proposito, dunque, sappiamo che:

  • ho.Mobile è l’operatore virtuale di Vodafone e pertanto si appoggia su rete Vodafone;
  • Kena Mobile è l’operatore virtuale di TIM e pertanto si appoggia su rete TIM;
  • Fastweb Mobile si appoggia su rete TIM;
  • CoopVoce si appoggia su rete TIM;
  • Lycamobile si appoggia su rete Vodafone;
  • Optima Mobile si appoggia su rete Vodafone;
  • PosteMobile si appoggia su rete WindTre;
  • Tiscali Mobile si appoggia su rete TIM;
  • VeryMobile si appoggia su rete WindTre;