down rete TIM Vodafone Wind Tre IliadUn down di rete non è sicuramente qualcosa con cui gli utenti di TIM, Wind, Tre, Vodafone ed Iliad vogliono avere a che fare. Sicuramente possiamo fare i conti con una momentanea interruzione del servizio ma non è semplice spiegare alcuni blocchi improvvisi del servizio.

In alcuni casi è stato rilevato che un blocco del 4G e del network in generale può essere pericoloso. Alcuni hacker potrebbero essere entrati in possesso del nostro numero di telefono sfruttando un meccanismo chiamato SIM Swap Scam di cui abbiamo più volte parlato. In altri frangenti, invece, potrebbe trattarsi di una situazione temporanea che necessita di nuove indagini. Spesso è così e ci si ingegna con uno strumento che consente di delineare la reale portata del problema. Scopriamo come investigare.

 

Come scoprire se c’è un down di rete in corso

Tramite un semplice link verificato si possono raccogliere informazioni dettagliate in merito all’eventuale blocco del network. Chiamate ed Internet 4G potrebbero smettere di funzionare da un momento all’altro. La tacca del segnale sparisce anche vicino al ripetitore e per questo occorre vederci meglio. Si sfrutta quindi downdetector, un sito specializzato nella segnalazione dei guasti e degli interventi tecnici sulle antenne della rete.

Grazie a questo servizio gratuito ogni utenti di qualsiasi operatore può scoprire l’eventuale stato di disservizio. Il portale, ormai famoso tra il pubblico. garantisce non solo una stima dei danni ma anche un efficace piattaforma di commenti aperti da cui delineare il profilo completo del bug.

Esaminando con cura l’aspetto del portale si scopre che esiste una curva delle interruzioni con tanto di mappa cartografica per la valutazione dell’estensione della problematica. Il sito ha oggi una nuova grafica pur mantenendo i medesimi criteri descrittivi che si sono avuti in passato.

Nel corso del 2019 gli utenti hanno usato assiduamente questo sito per ottenere info aggiuntive con link alle pagine Twitter e Facebook delle proprie compagnie. Nel segmento della telefonia fissa e mobile si sono negativamente distinti TIM e Vodafone, rispettivamente molto operosi sulla rete. Il motivo delle interruzioni, di fatti, è stato dovuto ad interventi tecnici che hanno perfezionato la rete mobile e fissa in vista delle nuove connessioni 5G ed in Fibra Ottica. La media delle interruzioni è stata di tre al mese. Nel 2020 ci si aspettano ulteriori avvisaglie di momentaneo blackout.