Samsung, CES 2020, IA, IoT, Age of Experience 2

Il 2020 rappresenta l’inizio di un decennio molto importante per Samsung. Il brand infatti ha come obiettivo quello di riuscire a sfruttare la tecnologia per migliorare la vita degli utenti. Questo è messaggio che il produttore ha voluto veicolare attraverso il propri speaker nel keynote del CES 2020.

Dopo aver presentato i device e le soluzioni pensate direttamente per la persona, il colosso coreano ha deciso di ampliare le proprie vedute. Infatti, per migliorare la vita degli utenti è necessario che tutto l’ambiente in cui vivono sia migliore. Ecco quindi nascere l’idea di smart home, attraverso l’utilizzo di elettrodomestici intelligenti e funzionali.

Ma questo non è abbastanza per Samsung che invece punta ad una vera e propria Città Smart. Le Smart Cities si baseranno su sistemi intelligenti che renderanno la vita degli utenti più facile e sicura. I principali attori di queste città saranno certamente l’IA e l’IoT che permetteranno ai device ci comunicare tra loro grazie al 5G.

La città smart di Samsung prende forma al CES 2020

Il risparmio di energia sarà un elemento centrale e i device connessi rappresenteranno il principale modo per raggiungere questo obiettivo. L’integrazione di questi elementi nei palazzi porterà alla nascita di edifici smart in grado di poter essere gestiti con un semplice tocco o un comando vocale.

Grazie alla connettività 5G e alle potenzialità dell’IA e dell’edge computing anche il trasporto urbano si evolverà. Tutti i veicoli comunicheranno tra loro per ridurre gli ingorghi e di fatto eliminare il traffico.

L?impegno di Samsung, non solo per il decennio ma anche per il futuro, è quello di utilizzare la tecnologia per creare un posto migliore per tutti. Ovviamente l’azienda non perderà di vista l’importanza della sicurezza dei dati e della privacy degli utenti. Per questo l’azienda continuerà ad investire nella piattaforma Samsung Knox per proteggere tutti i dispositivi presenti e futuri.