Samsung, CES 2020, IA, IoT, Age of Experience 2

Il CES 2020 di Samsung è incentrato sul futuro della tecnologia e su come migliorare la vita agli utenti attraverso la tecnologia stessa. Il primo passo, secondo il brand coreano, è quello di puntare a migliorare la vita dei singoli utenti per poi passare ad una scala più grande.

Ecco quindi che non sorprende scoprire che dopo la pallina personal trainer Ballie e il monitoraggio attivo offerto dall’app HeartWise, Samsung vuole rendere smart le case degli utenti. L’Intelligenza Artificiale sarà al centro delle case di nuova generazione secondo Federico Casalegno, Chief Design Innovation Officer.

Grazie all’analisi delle abitudini dei consumatori e a sensori installati nelle varie stanze, sarà possibile rendere sempre più funzionale la casa degli utenti. Infatti, il confine tra spazio fisico e spazio digitale si è sempre più assottigliato negli ultimi anni. Questo ha comportato un cambiamento sostanziale della casa portandola a diventare all’occorrenza una una galleria d’arte, uno studio di yoga o molto altro. Questo processo di trasformazione sarà ancora più accentuato nel corso dei prossimi anni.

Ecco la smart home di Samsung direttamente dal CES 2020

Sfruttando la tecnologia GEMS (Gait Enhancing & Motivating System) gli utenti potranno indossare degli occhiali per la Realtà Aumentata e immergersi in un nuovo mondo totalmente da esplorare. Grazie a questa tecnologia sarà possibile allenarsi a casa come se si fosse davvero in palestra o viaggiare e scoprire nuovi luoghi rimanendo comodamente in salotto.

Infatti, le novità di Samsung al CES 2020 riguardano anche elementi più tradizionali come la TV. Utilizzando la nuova tecnologia MicroLED unita al software in grado di sfruttare IA e IoT, sarà possibile aprire letteralmente “una finestra sul mondo”.

Per quanto riguarda invece l’aspetto culinario della vita degli utenti, Samsung punta a rivoluzionare la cucina moderna partendo dagli elettrodomestici. Grazie alla tecnologia è possibile far dialogare gli elettrodomestici per personalizzare la dieta a seconda dei consumatori e proporre pasti in base alle singole preferenze. Inoltre, grazie a Bot Chef, sarà possibile avere in casa un assistente robotizzato che curerà in autonoma la preparazione dei cibi.