scandalo Ford RenaultRenault e Ford sono protagoniste della cronaca nera del mondo dei motori dopo le invettive lanciate dalle associazioni francesi dei consumatori tramite la rivista locale QueChoisir, Un elenco con i modelli difettosi ha incluso un parco auto di dimensioni immense.

Online si parla di oltre 700.000 auto guaste a causa di un problema che riguarda il motore. Per l’americana Ford la situazione non è delle migliori con 320.000 veicoli rotti prodotti a Valencia e venduti in tutta Europa. C’è una lista ufficiale con i modelli da tenere in considerazione.

 

Renault e Ford: record di auto difettose, superato il milione di vetture a rischio guasto permanente

In casa Renault c’è poco da sorridere. Una perdita di olio dal motore degli esemplari inseriti nel successivo elenco causa la mancata lubrificazione della meccanica. Ciò conduce ad un danno risolvibile soltanto con il cambio motore. Chi pensa che la società si accaparri le spese rimane deluso in quanto la compagnia francese ha declinato ogni responsabilità. Secondo le dichiarazioni ufficiali la colpa sarebbe da imputare ai mancati tagliandi ed ai controlli regolari da disporre per le vetture. Secondo il colosso non vi sarebbe alcun difetto di fabbrica per questi modelli:

  • Captur
  • Clio 4
  • Kadjar
  • Kangoo 2
  • Mégane 3
  • Scénic 3
  • Grand Scénic 3
  • Duster (Dacia)
  • Dokker (Dacia)
  • Lodgy (Dacia)
  • Citan (Mercedes)
  • Juke (Nissan)
  • Qashqai 2 (Nissan)
  •  Pulsar (Nissan)

Ford, invece, ha riconosciuto il problema alla batteria causato da sensori difettosi che non sarebbero in grado di rilevare eventuali perdite di acido dalla scocca. Il problema si ingigantisce pensando che un cortocircuito possa causare un incendio disastroso. Ad essere coinvolte nella vicenda sono gli esemplari indicati come Mondeo; S-Max e Galaxy.