smartphone

Gli smartphone rivestono un ruolo sempre più importante nella vita dei consumatori grazie alla loro tecnologia innovativa che permettono di effettuare innumerevoli operazioni e di semplificare la propria giornata; sono inoltre argomento principale di numerose discussioni perché secondo il parere di tantissime persone sono oggetti pericolosi per il corpo umano a causa delle radiazioni che rilasciano.

Gli smartphone rilasciano delle radiazioni ogni volta che sono in uso e il corpo umano le assorbe automaticamente, ma nessuno studio ha mai confermato la loro pericolosità; con il passare degli anni gli scienziati hanno condotto diversi studi per scoprire la reale realtà a riguardo, ma non esiste nessun risultato che afferma la loro pericolosità o ne afferma il contrario.

Gli scienziati spiegano che anche se non ci sono studi che confermano la nocività dei dispositivi mobili è bene comunque prestare attenzione e utilizzarli con criterio; un uso eccessivo non è salutare per il proprio corpo soprattutto per chi è in possesso di un modello che rilascia una quantità di radiazioni molto alta.
Ebbene sì, ci sono in commercio alcuni modelli che rilasciano più radiazioni di altri e per questo motivo esiste il VALORE SAR; ad ogni modello di dispositivo mobile corrisponde un Valore SAR (Specific Absorption Rate), un valore espresso in percentuale che indica quante radiazioni il corpo umano assorbe ogni qualvolta è esposto ad uno smartphone.

Fortunatamente i modelli introdotti da poco in commercio non presentano un Valore SAR molto alto, ma alcuni vecchi modelli sì; grazie a Commify che ha stilato una lista possiamo conoscere quali sono i modelli maggiormente pericolosi.

Smartphone pericolosi: ecco quali sono quelli con un Valore SAR molto alto

  • Xiaomi Mi A1 con un valore SAR di 1,75w/kg;
  • OnePlus 5T presenta un valore SAR di l’ 1,68w/kg;
  • ASUS ZenFone presenta il 6 1,57w/kg;
  • Google Pixel 3 XL presenta il 1,39w/kg.