Nel corso di questi anni, gli utenti WhatsApp sono sempre più coinvolti in una serie di chat di gruppo  Per motivi di praticità e rapidità della conversazione, oggi proprio nessuno può evitare di utilizzare conversazioni allargate con amici, colleghi di lavoro o familiari. Al fine di offrire un servizio di altissima qualità al pubblico, però, gli sviluppatori della chat devono tenere sempre alto il livello di sicurezza.

WhatsApp, come cambiano i gruppi con l’arrivo delle “Black List”

Interessanti novità sulle conversazioni di gruppi dai mesi scorsi. L’obiettivo principale è quello di offrire maggior riservatezza nel momento di creazione di una conversazione.

Andando nel menù Impostazioni, gli utenti possono scegliere tre diverse soluzioni. Gli utenti possono scegliere se essere aggiunti da tutti i contatti attivi, dai soli amici presenti in rubrica o da nessun contatto.

A questo aggiornamento delle precedenti settimane, se n’è aggiunto uno nuovo. A breve ogni account potrà beneficiare di una quarta via. Per evitare le conversazioni più fastidiose si potrà fare anche riferimento ad una sorta di “Lista nera”. Con l’opzione di aggiunta da parte degli amici, sarà possibile escludere uno o più contatti.

Gli upgrade delle ultime settimane sono strategici per WhatsApp e per i clienti che finalmente potranno evitare la noia di gruppi inutili o anche fastidiosi.