Huwei Mate X

Nonostante l’annuncio effettuato al MWC 2019, il tanto atteso Mate X non è ancora arrivato sul mercato. Huawei ha deciso di posticipare la commercializzazione per lavorare ancora sul dispositivo pieghevole. Questa scelta si è resa necessaria in seguito ai guai che hanno coinvolto il Samsung Galaxy Fold.

Per evitare problemi al lancio, Huawei ha deciso di ritardare il lancio per trovare e correggere eventuali problemi. Tuttavia, stando alle indiscrezioni trapelate in questi mesi, il produttore ha realizzato addirittura una nuova versione. La commercializzazione è stata spostata da settembre a novembre, proprio per permettere al produttore di aggiornare l’hardware del device.

Huawei infatti sta aspettando il lancio del Mate 30 per presentare successivamente il Mate X. La famiglia Mate 30 porterà al debutto il nuovo System on a Chip HiSilicon Kirin 990. Stando a quanto confermato dal produttore, il SoC sarà in grado di supportare la registrazione video a 4K e a 60 FPS.

In questo modo il comparto video non sarà più castrato dovendo scegliere tra una risoluzione alta o un frame rate più fluido. Huawei quindi si allinea definitivamente ai competitor offrendo una caratteristica presente sugli altri device da anni. Apple possiede questa feature già dal 2017 con iPhone 8, 8 Plus e iPhone X. Samsung invece l’ha introdotta nel 2018 con il SoC Qualcomm Snapdragon 845.

Leggi anche:  Huawei MateBook, la nuova serie arriverà con Linux

Huawei vuole rendere perfetto il Mate X

Inoltre, sempre in ambito fotografico, il Mate X potrà contare su un comparto di tutto rispetto. Huawei è intenzionata ad utilizzare le ottiche del P30 e del P30 Pro sul dispositivo pieghevole. Questo significa che sarà presente anche il rivoluzionario zoom a 50x. Considerando anche la presenza del nuovo SoC, le fotocamere potranno contare su una qualità maggiore.

Huawei, con questa mossa, potrebbe gettare le basi per lo sviluppo delle fotocamera del prossimo P40 e di tutti i device del nuovo anno, inclusa la gamma Honor. Non resta che attendere ancora qualche mese per vedere come sarà effettivamente questa nova versione del Mate X.