huawei-mate-30-pro

La nuovissima famiglia Mate 30, composta da un device standard, una versione Lite e un Mate 30 Pro, è ancora avvolta dal mistero. Huawei non ha comunicato nulla di ufficiale, ma i rumor si susseguono ormai da settimane. Il produttore non ha ancora fissato una data di lancio, ma se dovesse rispettare la tradizione, dovremo aspettare fino ad ottobre.

Tuttavia l’attesa potrebbe essere ben ripagata. Infatti sembra che Huawei abbia intenzione di utilizzare sulla famiglia Mate 30 una serie di feature uniche. In queste ore infatti sono trapelate alcune informazioni riguardo due nuovi brevetti. L’azienda cinese potrebbe sfruttare la risonanza mediatica del nuovo top di gamma per lanciare queste soluzioni innovative. Si tratta delle funzionalità denominate AirGlass e SuperSensing Camera.

Huawei renderà i Mate 30 unici

La serie Mate 30 potrebbe portare al debutto la protezione del display AirGlass, che andrebbe a sostituire la soluzione Corning Gorilla Glass. Nella descrizione del brevetto di Huawei AirGlass, il tutto è definito come una cover ed un case per smartphone, vetro protettivo e film protettivo che si adatta ai dispositivi mobile come smartphone e tablet.

La tecnologia SuperSensing Camera invece sarà associata ai moduli fotografici della serie Mate 30. Secondo le indiscrezioni gli smartphone utilizzeranno ottiche da 40 megapixel come fotocamere principali nella configurazione quad-camera.

Grazie alla collaborazione tra il SoC Kirin 980 e l’Image Signal Processor (ISP), la fotocamera sarà in grado di catturare il 40% di luce in più. Questo permetterà di avere maggio dettagli nella foto e quindi una qualità generale più alta. Secondo i rumor, l’ottica principale dei Mate 30 sarà caratterizzata da un’apertura variabile f1.6 – f/1.4 che si adatterà alle esigenze. Non mancherà la feature Cine Lens per avere registrazioni di taglio professionale.