nanoleaf programma impollinazione

Il team di Nanoleaf ha deciso di dare il via ad una campagna interessante quanto utile per salvare il mondo. Infatti, per ogni acquisto effettuato nel negozio ufficiale del brand, una parte del ricavato sarà devoluto in beneficenza. L’ente scelto per questo progetto è la Fondazione David Suzuki che si occupa di un programma di impollinazione.

La scelta non è casuale, infatti basta pensare che sulla nostra tavola, un prodotto su tre si basa sul lavoro di insetti impollinatori. Questi insetti svolgono un lavoro importantissimo nella produzione agricola. Tuttavia le minacce sono tantissime, e le più pericolose di tutte è il cambiamento climatico globale. L’uomo sta infierendo ulteriormente anche con l’utilizzo di pesticidi industriali, distruzione degli habitat naturali e ovviamente l’urbanizzazione.

Nanoleaf punta a salvare il pianeta con le luci smart

Per chi non conoscesse Nanoleaf, si tratta di luci smart componibili. Esistono due forme principali, quindi a seconda del modello possono essere quadrate o triangolari. Grazie all’innovativo collegamento, possono essere montate in varie forme personalizzabili. Una volta collegate a Google Assistant è anche possibile comandarle con la voce.

I ragazzi di Nanoleaf hanno deciso di suddividere in questo modo le donazioni:
  • 1 dollaro per ogni ordine effettuato sullo Shop
  • 5 dollari dalla vendita della borsa Tote
  • 50 dollari dalla vendita del Kit Majestic Monarch Design, Happy Honeybee Design o Brilliant Bumblebee Design
Il progetto sarà in vigore fino al 17 agosto e alla fine verranno pubblicate le donazioni totali raggiunte. Per maggiori informazioni riguardo la Fondazione David Suzuki, è possibile consultare la pagina ufficiale del progetto, raggiungibile a questo indirizzo. Per dare un’occhiata allo Shop di Nanoleaf invece è possibile cliccare su questo link.