IPTV: è gratis il nuovo abbonamento a Sky e DAZN ma ci sono multe in arrivo

Da quando ha fatto il suo esordio in Italia ormai diversi anni fa, l’IPTV non fa altro che portare risparmio ai tantissimi utenti e sventura alle aziende. Sky ad esempio ha perso un numero incredibile di utenti, così come Premium ed ora anche DAZN.

Lo scopo del servizio, che ricordiamo a tutti essere illegale al 100%, è quello di avere quanto più pubblico possibile. I costi sono talmente bassi che stanno attirando anche coloro che mai prima d’ora avrebbero pensato di tradire i canoni più profondi della legge. Per soli 10 euro al mese per sempre, tutti possono avere con l’IPTV i canali di tutte le piattaforme Pay TV. Questo ha dunque reso tutti entusiasti del servizio pirata. (Per le migliori offerte di Amazon, ecco il nostro canale Telegram ufficiale. Clicca qui per entrare subito).

Leggi anche:  IPTV: le statistiche di utilizzo illegale rivelano un dato impressionane

 

IPTV: arriva il nuovo abbonamento anche per la prossima stagione ma gli utenti non sanno di correre un grosso rischio con le multe

Con un servizio del genere era inevitabile che le altre piattaforme, quelle legali, cadessero in malora. Attualmente l’IPTV detiene più utenti di DAZN e Mediaset Premium insieme e questo non è assolutamente un buon indicatore. 

Addirittura i nuovi abbonamento IPTV hanno la possibilità di concedere il multivision agli utenti, i quali con un solo abbonamento potranno vedere canali diversi su due TV. Attualmente però sono state istituite anche delle multe, le quali risultano tra l’altro molto pesanti. Si parte infatti da 2000 euro fino ad arrivare a 25 mila euro. Coloro che vendono il servizio possono inoltre finire anche in galera.