PostePay prosciugate da un SMS
Ad essere prese di mira questa volta sono le carte prepagate PostePay prosciugate da un SMS che è bene saper identificare. L’ultimo tentativo di frode proviene da un mittente insolito che potrebbe trarre in inganno anche i più esperti. La nuova truffa ha già colpito alcuni di clienti di Poste Italiane ma come i vari tentativi di phishing può essere bloccata sul nascere semplicemente procedendo con molta cautela.

Truffe online: PostePay prosciugate da un SMS proveniente da PosteInfo!

A differenza dei tentativi di phishing fino ad ora segnalati, il nuovo SMS fraudolento presenta una nuova caratteristica. Un dettaglio che ha già causato danni non indifferenti ad alcuni utenti e che potrebbe facilmente ingannare chiunque.

La truffa infatti non si nasconde, come sempre, dietro un falso mittente il cui indirizzo allude all’azienda utilizzata come espediente, ma arriva a nome di PosteInfo. I clienti di Poste Italiane ricevono tramite tale contatto tutte le comunicazioni ufficiali riguardanti la carta, quindi, potrebbero affidarsi anche questa volta a quanto ricevuto.

Il messaggio in questione, però, informa le potenziali vittime di aver riscontrato dei problemi riguardanti la PostePay Evolution. Li invita, quindi, ad aggiornare il numero di carta e il codice civ utilizzando un link presente all’interno dell’SMS. Ovviamente, non appena i dati richiesti saranno inseriti i malfattori procederanno con il prelievo dei risparmi presenti sul conto.

E’ utile ribadire quanto più volte comunicato da Poste Italiane, ovvero: l’impossibilità di ricevere da parte sua SMS o email che richiedono di aggiornare i dati tramite URL o file allegati. Resta innegabile, però, che la probabilità di cadere in trappola è alta, data l’ultima novità relativa al mittente dell’SMS. Qui ricordiamo di ignorare qualsiasi messaggio vi inviti ad accedere a pagine specifiche per inserire dati sensibili, a prescindere dalla provenienza della comunicazione.