Il mercato degli Smart speaker, ovvero degli altoparlanti intelligenti che integrano un assistente vocale come Google Assistant, Alexa o Siri è in costante crescita.

Secondo gli analisti di Canalys, entro la fine di quest’anno gli Smart speaker raggiungeranno oltre le duecento milioni unità diffuse nelle case di tutto il mondo, segnando una crescita del dell’82,4% rispetto ai 114 milioni di dispositivi intelligenti dello scorso anno.

E’, questo, uno scenario che sembra essere – almeno per il momento – dominato da Amazon e Google: l’anno scorso, in Europa sono stati venduti oltre sedici milioni di altoparlanti intelligenti, di cui circa la metà solo nel quarto trimestre, grazie al traino degli acqusiti del Black Friday in primis, e di Natale poi (entrambe le società avevano, tra l’altro, lanciato delle consistenti promozioni per invogliare le utenze mondiali all’acquisto dei propri prodotti).

Questa volta, a trainare la crescita, sempre secondo gli analisti di Canalys, sarà la Cina. A dominare nelle vendite saranno prodotti locali come Tmall Genie e Xiao Ai, portando ad un incremento dell’oltre centocinquanta per cento con una base installata di circa 60 milioni di dispositivi.

Boom di Smart speaker, cos’è che li rende così desiderabili?

Gli Smart speaker sono dispositivi in grado di dialogare con gli utenti e di eseguire una serie di comandi.

Leggi anche:  "Io, Robotto" è la mostra sulla robotica raccontata da Amazon Alexa

Questo perché gli altoparlanti intelligenti integrano un assistente digitale (come Alexa o Google Assistant) che, grazie ad un particolare sistema di riconoscimento vocale, riesce ad interpretare ed eseguire i comandi impartiti dall’utente (ad esempio, può riprodurre un determinato brano musicale, può creare elenchi e impostare allarmi, fornire previsioni ed informazioni di vario tipo, come le condizioni di traffico o le notizie del giorno), nonché l’interazione ed il controllo di altri smart object.

E’ forse questo il reale punto di forza degli altoparlanti intelligenti. Con il progressivo diffondersi di elettrodomestici intelligenti e altre soluzioni pensati per la smart home, gli Smart speaker rappresentano sicuramente un valido supporto per l’automazione domestica, dal momento in cui, come si è visto, questi dispositivi permettono agli utenti di controllare da remoto, con la propria voce, gli altri oggetti presenti in casa.

Secondo gli analisti di Canalys, entro i prossimi due anni le unità di altoparlanti intelligenti presenti nelle case del pianeta supereranno addirittura i tablet, e nel 2023 si raggiungeranno oltre mezzo miliardo di dispositivi.