email false
I tentativi di frode online attaccano frequentemente i titolari di carte PostePay e conti correnti e mirano ad intaccare i loro risparmi ottenendo l’accesso al conto online. I criminali sono un gruppo di hacker soliti inviare email false per accaparrarsi i dati degli utenti e utilizzarli a loro vantaggio.

PostePay e conti correnti a rischio: le email false che nascondono tentativi di frode sono frequenti!

La truffa creata dai cyber-criminali ha raggiunto una portata decisamente consistente. E’ definita phishing, termine che indica letteralmente l’atto effettuato dai malfattori. Questi, appunto, utilizzano email false per raggirare le loro vittime, persuaderle o intimidirle con comunicazioni particolari. Convinto l’utente, spacciano per fondamentale l’aggiornamento dei dati cosi da “pescare” le loro credenziali tramite appositi siti clone da loro ideati.

Il tutto potrebbe apparire facile da identificare ed evitare ma i cyber-criminali nel tempo hanno creato e diffuso comunicazioni sempre differenti e hanno perfezionato la pagina fraudolenta che consente loro di ricevere i dati, al punto da sembrare identica a quella ufficiale.

Leggi anche:  PostePay: tante le novità ma le truffe mettono a rischio i propri risparmi

Le potenziali vittime, in particolar modo titolari di carte PostePay, dunque, vengono spedite alla pagina clone di Poste Italiane tramite vari avvisi. Spesso la mail comunica la sospensione della carta e attraverso tale espediente si è esortati a procedere immediatamente con l’inserimento delle credenziali. Tramite i dati forniti dalla stessa vittima e il sito clone in grado di trafugarli, quindi, i malfattori accedono al conto online. A questo punto, saranno sufficienti pochi istanti e il prelievo dei risparmi presenti sulla carta o sul conto corrente sarà effettuato.