nuova email truffaLe email phishing come sempre tentano di svuotare carte di credito e conti correnti degli utenti. I criminali non fanno alcuna distinzione e pur di ottenere un numero sempre più alto di vittime si nascondono dietro i nomi di aziende e banche spesso differenti ma Poste Italiane resta l’espediente più utilizzato. I titolari delle carte PostePay, infatti, hanno spesso ricevuto email ma anche SMS e WhatsApp che richiedevano di fornire i loro codici e le password.

Truffe online: email phishing, SMS e WhatsApp tentano di svuotare le carte PostePay e i conti correnti!

Come riportato da “LaRepubblica.it” i tentativi di frode online stanno nuovamente attaccando i titolari di carte PostePay. Un nuovo caso di phishing circola tra gli utenti invitandoli a verificare lo stato della loro carta per poter ricevere un rimborso da parte di INPS. Entrambe le aziende sono ovviamente estranee al tentativo di frode attuato da cyber-criminali ormai soliti procedere con gli inganni tramite email, SMS e WhatsApp.

Leggi anche:  Unicredit, SanPaolo e BNL: allerta sulle truffe dei conti correnti

Anche questa volta l’invito è appunto quello di accedere al sito e aggiornare le proprie credenziali ma ovviamente nessun bonifico da parte di INPS sarà accreditato. L’email si è presentata più volte agli utenti e mira ad ottenere i loro codici così da poter svuotare il conto. Come sempre, ricordiamo che è fondamentale non dar adito a quanto riportato dai malfattori poiché la sospensione della carta è soltanto una falsa minaccia. Poste Italiane, inoltre, non richiede mai tramite email o SMS i dati dei suoi clienti.