apple-bug-facetime

Che da un paio di anni Apple sembra aver perso colpi dal punto di vista dello sviluppo del software non è una novità e le ultime notizie stanno sottolineando questo aspetto. Gli ultimi due aggiornamenti principali di iOS sono stato un disastro e si intende iOS 11 e 12 e non le sotto versioni tra uno e l’altro. Troppi bug che hanno spesso inficiato pesantemente sulla stabilità dei dispositivi stessi; per esempio, l’anno scorso bastava un link per mandare in tilt l’intero sistema o anche solo un simbolo.

Il problema non riguarda solo la stabilità del sistema, ma spesso vengono messi in pericolo anche i dati privati dei possessori di iPhone. Nei giorni scorsi era scoppiato il caso inerente a FaceTime e a come bastava poco per riuscire a sfruttare tale funzioni per entrare nei dispositivi. Ovviamente Apple si è mossa in fretta per aggiustare il problema e nel farlo si è lasciata indietro qualcosa.

 

Leggi anche:  Apple e la difficoltà nel produrre gli iPhone: problema di risorse

Apple e FaceTime

A questo la problematica è meno incisiva e non mette a rischio i dati privati come quella appena passata, ma rimane comunque una falla. Semplicemente, o almeno è quello che in diversi utenti su più piattaforme sta sottolineando, è che non si riesce a passare da una chiamata FaceTime ad una videochat di gruppo in quanto la possibilità di aggiungere altre persone è disabilitata.

La compagnia non ha rilasciato nessun commento anche se ha sostanzialmente confermato la cosa visto che gli ingegneri si sono messi al lavoro per cercare di sistemare il problema. Come detto non è minimamente un problema paragonabile a quello della falla di sicurezza, ma dovrebbe far capire ad Apple di non essere infallibile. Insomma, poche settimane prima di tutto questo aveva dipinto un palazzo a Las Vegas sottolineando che quello che succedeva sugli iPhone rimaneva sugli iPhone.