aumenti operatori telefonia mobile 2019

Il 2019 sembrava essere immune ai consueti aumenti delle tariffe per la linea fissa e quella mobile da parte degli operatori italiani. Ma i rincari non hanno tardato ad essere annunciati, pertanto presto milioni di consumatori italiani saranno oggetto di rimodulazioni.

Alcuni operatori telefonici sono già pronti a sottoporre modifiche unilaterali ai contratti degli utenti, spingendoli così a richiedere il cambio di operatore per non pagare di più. Vediamo insieme quali prospettive ci si pongono davanti già dalle prossime settimane.

TIM: aumenti sia per rete fissa che mobile

I clienti dell’operatore TIM Mobile subiranno presto una rimodulazione che prevederà aumenti a partire da 0,99 euro a 1,99 euro in più ogni mese. Chi riceverà il balzello più caro da 1,99 euro potrà decidere di attivare le chiamate illimitate oppure avere 20 GB di internet in più ogni mese per 1 anno. Le linee mobili che invece aumenteranno di 0,99 euro potranno scegliere tra minuti illimitati o 5 GB di traffico per 1 mese.

I clienti dovrebbero ricevere l’avviso del cambio di canone via SMS e, a partire dalla ricezione dello stesso, avranno come sempre la possibilità di recedere dal contratto senza costi aggiuntivi.

Nella sezione di telefonia fissa, già dalla fattura di dicembre abbiamo appreso che il canone di TIM Connect Fibra aumenterà. Tuttavia l’operatore ha già lanciato le nuove tariffe Connect 2019 a partire da 30 euro al mese, mentre saranno scontate di 5 euro per 1 anno sulle versioni in fibra ottica e fibra misto rame.

Leggi anche:  Rimodulazioni: quest'estate aumenteranno molte tariffe telefoniche

Rimodulazioni FastWeb

Le modifiche contrattuali a scapito dei consumatori intervengono anche per FastWeb. Già diversi clienti riceveranno un aumento pari a 1,29 euro in più al mese già a partire da febbraio. Come successo per TIM, i clienti della compagnia sono stati già avvisati con una comunicazione allegata alla bolletta di dicembre.

Anche il comparto FastWeb Mobile subirà delle modifiche, e le tariffe coinvolte saranno Mobile Freedom e Mobile Voce & Giga. A variare saranno soprattutto i costi di attivazione e quelli per l’acquisto della nuova SIM.

Vodafone: aumenti per One e Iperfibra

Anche Vodafone ha sfruttato la comunicazione di modifica unilaterale nell’ultima bolletta del 2018, dove gli aumenti sulle tariffe coinvolgono Vodafone Iperfibra e il bundle Vodafone One. Non è chiaro su quale sia l’effettivo costo aggiuntivo che verrà applicato ai due piani e se sarà identico per entrambi.