tesla-Model-3-Keycard-Door-Entry

Con il lancio della Model 3, Tesla ha realizzato un sistema di accesso al veicolo molto innovativo e futuristico. La macchina elettrica può essere aperta e chiusa utilizzando una Key Card. Basta appoggiare la tessera sul montante centrale e il veicolo si sblocca permettendo l’accesso. La stessa cosa vale anche per bloccare le portiere una volta usciti dal mezzo. Per praticità, Tesla permette anche di bloccare e sbloccare la Model 3 anche con il proprio smartphone.

Spinto dalla voglia di scoperta, questa volta JerryRigEverything ha deciso di scoprire come funziona la Key Card di Tesla. Messi da parte per una volta gli smartphone, lo YouTuber ha provveduto a distruggere una chiave di accesso per la Model 3. Il primo test ha permesso di capire a grandi linee come funziona la scheda. Infatti tagliando la tessera è possibile portare alla luce un chip all’interno alla stessa.

Leggi anche:  L'elettrico è davvero più inquinante di un diesel di nuova generazione

Per poter estrarre il circuito senza danneggiarlo, JerryRigEverything ha inserito la Key Card all’interno di un barattolo pieno di solvente. La plastica si è sciolta permettendo di estrarre il circuito e il chip. Questo sistema mostra un filo di rame di forma rettangolare, che funge da antenna e corre lungo il perimetro della scheda. In questo modo è possibile ampliare il raggio d’azione della scheda e comunicare con il veicolo per consentirne l’accesso.

Con molta sorpresa, il chip funziona anche senza il supporto della scheda, permettendo di accedere al veicolo semplicemente poggiandolo sul montante. Ovviamente il sistema di antenne perde gran parte del proprio raggio di azione se piegato.