samsung-galaxy-s10-display

È più di anno che aspettiamo l’arrivo della tecnologia di Samsung per quanto riguarda lo scanner d’impronte digitale in-display. Ce lo aspettavamo sulla serie Galaxy S9, ma così non fu e così l’attesa venne rivolta al Galaxy Note 9, ma anche qui niente da fare. Nel frattempo altri produttori di smartphone hanno buttato sul mercato smartphone con uno scanner montato al di sotto dello schermo al posto che sul retro.

Questi dispositivi in realtà non hai mai stupito in quanto la tecnologia usata non sembra realmente pronta per sostituire i vecchi scanner biometrici. Dal canto suo il produttore sudcoreano ha continuato a far parlare di sé e i sensori ad ultrasuoni che dovrebbero venir proposti con la serie Galaxy S10 sembrano fatti di tutt’altra pasta rispetto a quelli attuali, che per inciso usano un sistema di luce. Detto questo sembra che ci sia un problema non esattamente ignorabile all’orizzonte.

 

Protezione? Fisica o virtuale?

I principali produttori di cover e protezioni hanno la fortuna di ricevere dei dispositivi di prova qualche settimana prima del lancio ufficiale e questo per dargli tempo di creare prodotti ufficiali e farli arrivare sul mercato insieme allo smartphone stesso; spesso gli ultimi leaks arrivano proprio da società come in questo specifico settore. In ogni caso uno di questi, Armadillotek, nel sui test di prova ha fatto una scoperta non esattamente entusiasmante.

Leggi anche:  Radiazioni: si può tenere lo smartphone in tasca o sul comodino?

Con la protezione sullo schermo lo scanner non sembra funzionare correttamente e a volte non funziona affatto. Diciamo che per il costo che i Galaxy S10 e S10 Plus avranno non avere la sicurezza di una protezione sullo schermo potrebbe non essere il massimo, anzi. Detto questo c’è comunque da dire che a differenza di Apple, la sostituzione di un eventuale pannello rotto non vi farà passare la voglia di ripararlo.