samsung-note-8-android

Purtroppo lo sappiamo, Samsung sarà anche il primo produttore mondiale di smartphone, ma in fatto di aggiornamenti software, soprattutto quelli riguardanti ad Android, non è esattamente il più veloce sulla lista, per usare un eufemismo. Ovviamente i due aspetti appena elencati sono collegati, ma sembra che la società stia facendo enormi passati in avanti. Poche settimane fa era uscita la lista dei dispositivi che riceveranno l‘aggiornamento per 9 Pie, ma qualcuno sembra non averla rispettata.

Nell’ordine c’erano ovviamente prima i modelli del 2018, ma il Galaxy Note 8 ha apparentemente preso una corsia preferenziale. In alcuni paesi è stato rilasciato un programma di test pubblico in anticipo. Pare ovvio che a seguito di questo ci sarà un rilascio più ampio e a seguire anche quello per i Galaxy S8 e Galaxy S8 Plus.

 

Android e beta One UI

La parte più importante, o forse comunque quella più attesa, è l’aggiornamento relativo all’interfaccia dei dispositivi il cui nome prende quello di One UI. Di sicuro un rilascio prima del dovuto e in alcuni mercati isolari può evitare problemi sgraditi al momento del lancio ufficiale come bug debilitanti o altro ancora.

Leggi anche:  Samsung Galaxy S9/S9 Plus, in arrivo Android Pie 9 e la One UI per i brand TIM

C’è anche da sottolineare il fatto che il Galaxy Note 8 del 2017 ha ormai 16 mesi mentre i Galaxy S8 stanno per raggiungere i due anni di età dopo di che potrebbero non ricevere più un aggiornamento del genere. Difficile pensare che la compagnia non arrivi al rilascio di Android 9 Pie per questi dispositivi i quali ricordo avere venduto parecchie unità, soprattutto nel confronto con quelli rilasciati quest’anno.