mail-truffaBasta prestare attenzione per poter evitare qualsiasi tentativo di frode online che tramite email o SMS cerca di intaccare le carte e i conti correnti. Anche i clienti PostePay possono sfuggire agli intensi attacchi phishing che periodicamente si presentano suscitando l’ansia degli utenti. Saper riconoscere le “mail-truffa” o gli SMS fraudolenti che circolano consente, infatti, di tutelare i propri risparmi e stroncare il tentativo di frode rendendo totalmente innocui i cyber-criminali.

PostePay: diffidate dalle mail-truffa che tentano di prosciugare le carte!

mail-truffaQuesto è un classico esempio di “mail-truffa” che è possibile ricevere e che servirà in questo caso ad identificare le caratteristiche delle mail phishing. E’ possibile notare alcuni errori grammaticali, spesso presenti nei tentativi di phishing, la richiesta, inoltre, di fornire i propri dati cliccando sul link, qui in giallo, che da accesso ad una pagina clonata. Cliccando sull’URL, infatti, l’utente ha accesso ad un sito graficamente identico a quello di Poste Italiane. Si tratta, però, di una pagina fraudolenta che invia ai malfattori tutti i dati lì inseriti. E’ proprio l’accesso al link che offre ai criminali la possibilità di compiere la truffa, veicolata da un’espediente completamente fittizio.

Leggi anche:  Truffe Unicredit, SanPaolo e BNL: il 2019 mette a rischio i conti correnti

Nessuna carta, infatti, è realmente sospesa e la scusa utilizzata dai cyber-criminali è stata più volte smentita dalla stessa Poste Italiane. L’azienda, appunto, ha avvisato i suoi clienti più volte riguardo la falsità di tali email.

Per evitare il phishing basta soltanto un po’ di attenzione, notare i dettagli qui esposti ed evitare quindi di dare ai criminali la possibilità di accedere al conto inserendo i nostri dati online. Questi passaggi saranno sufficienti al fine di ostacolare l’intento dei malfattori.