PostePay: ancora mail phishing per i clientiIl phishing ha tentato di intaccare il conto di tantissimi utenti tramite svariate mail e continua ad essere una minaccia costante per i clienti di Poste Italiane e non solo. Si manifesta appunto tramite email fraudolente che diffondono false comunicazioni, tenta di sottrarre i dati sensibili delle vittime e arriva poi al loro denaro prosciugando il conto. Le email con le quali i cyber-criminali attaccano periodicamente i clienti PostePay e dei vari istituti bancari sono diverse ma nella maggior parte dei casi riguardano la sospensione della carta.

Poste Italiane non richiede mai di aggiornare i dati online!

 

 

Poste Italiane lo ha chiarito più volte ma email come questa continuano a trarre in inganno gli utenti meno esperti. L’azienda non è solita richiedere l’aggiornamento dei dati delle carte ma alcuni criminali tentano così di arrivare al denaro dei clienti. Il link presente in blu è lo strumento che consente loro di effettuare la truffa. Si tratta dell’URL di un sito clone in grado di trafugare i dati che danno accesso al conto online della vittima. Cliccando sul link e inserendo le credenziali l’utente non risolve alcun problema relativo alla carta ma consente ai malfattori di prosciugare il suo conto. Il trucco è semplice poiché chiunque, ricevendo un’email del genere, potrebbe preoccuparsi e quindi affrettarsi a procedere come indicato per salvaguardare i propri risparmi.

Email, SMS e chiamate fraudolente possono essere bloccate!

Fortunatamente è possibile evitare inganni del genere semplicemente ignorando quanto ricevuto. Eliminando la mail fraudolenta i criminali non avranno alcun potere e ciò è possibile anche nei casi in cui la truffa si presenti tramite SMS o chiamate. Il phishing seppur infimo può essere ostacolato ed è importante, quindi, non fornire mai i propri dati.