apple iphone xIn un recente articolo vi avevamo riportato la notizia che Apple è in crisi con le vendite dei nuovi iPhone. Per questo motivo l’azienda di Cupertino ha deciso di far ripartire la produzione di iPhone X per contrastare le scarse vendite.

Secondo un nuovo report stilato dal Wall Street Journal, sembra che Apple abbia in mente ulteriori piani per incentivare le vendite. Uno di questi comprende un taglio di prezzo per iPhone XR in alcuni mercati selezionati. Il primo paese a poter usufruire degli sconti potrebbe essere il Giappone, ma al momento non è chiaro quale sarà l’entità del taglio. Nonostante non si tratti di una novità, le tempistiche di questa possibile scelta avvalorano la crisi.

Purtroppo non si sa se i tagli coinvolgeranno anche altri mercati considerando che le vendite di iPhone XR, XS e XS Max stentano in tutto il mondo. Solo negli Stati Uniti fanno segnare valori positivi come da tradizione. Apple ha anche iniziato a spingere sulle pubblicità incrociate con i vari operatori telefonici. Questa scelta è insolita da parte di Cupertino, ma in questo caso si tratta di una ulteriore mossa per migliorare la posizione dei propri iPhone. 

Ovviamente non è solo Apple a risentire del rallentamento delle vendite. Anche Samsung e altri OEM osservano i valori scendere inesorabilmente. Il taglio della produzione è la prima mossa per fronteggiare l’inizio della crisi e limitare il rischio di invenduto. Chissà se la scelta di tornare a produrre iPhone X si dimostrerà una scelta valida e premierà Apple.

Leggi anche:  Apple e Qualcomm si scontreranno in tribunale il 15 aprile 2019