Si discute molto del 5G in questi giorni, del suo sviluppo e di come sarà super veloce. Con il termine 5G si indica la tecnologia e gli standar di quinta generazione permettendo prestazioni e velocità superiori alla tecnologia 4G. Infatti, non è più un segreto che la rete mobile riuscirà a raggiungere una velocità fino a 1000 volte più forti del 4G; per renderlo possibile solo un tipo di fibra può garantire questa velocità: la FTTH (Fiber to The Home).

Le due fibre

La Fiber to The Home è presente nelle maggiori città italiane e sarebbe superiore a quella che adesso è utilizzata da tutti i gestori telefonici: la FTTC; La Fiber To The Cabinet (FTTC) è la classica fibra ottica con cui i gestori telefonici garantiscono ai loro clienti connessioni superiori a 100 mega ed alcune volte 200.

Leggi anche:  4G: il terrore cala sui clienti Tim, Wind, Iliad, Vodafone e Tre

La Fiber to The Home è la tecnologia che assicura risultati migliori e ottimali; proprio per le sue tante sfaccettature sviluppate che è più dispendiosa e richiede maggiori interventi.

Come è finanziato

I modelli di finanziamento per il processo di infrastrutture potranno agevolare l’efficienza del mercato dove il costo di realizzazione venga investito con risorse pubbliche. Lo stesso Physical Infrastructure Provider (PIP) può adottare dei modelli di pricing nell’offerta wholesale della infrastruttura spenta più agili e meno gravosi per i Network Providers; in questo modo non dovrà pagare per un lungo periodo investimenti pesanti economicamente e concedere l’accesso più facilmente ai Network Providers al mercato. I Network Providers sono delle organizzazioni che vendendo la banda larga o rete di accesso ai fornitori di servizi internet.