Una modella molto nota su Instagram è stata morsa da uno squalo mentre posava per delle foto in acque infestate. La notizia ha fatto il giro del web, molti di voi probabilmente avranno visto le foto daperttutto.

Katarina Zarutskie dalla California, Stati Uniti, è la modella protagonista di quest’accaduto. Era in visita alle Isole Exuma, alle Bahamas, quando ha deciso di nuotare con un gruppo di squali – un passatempo popolare tra i turisti della zona, a proprio rischio. Tra le cosiddette influencer va di moda scattare foto nei posti più disparati, ma ne è valsa la pena farsi morder pur di scattare una foto in quelle acque? I pareri sono discordanti tra i vari utenti.

Dopo aver avvistato un gruppo di squali, Zarutskie ha iniziato a saltare nell’acqua e a fluttuare tra le creature che abitavano sul fondo. La giovane modella aveva visto le foto di persone che facevano la stessa cosa sui social media. Quindi pensava che fosse sicuro. Tuttavia, è noto un altro spiacevole accaduto dello studente che gestisce un blog con più di 45.000 follower. Questo studente di infermieristica è stato morso al polso pochi attimi dopo essere entrato in acqua. Lo squalo tentava di trascinarlo sotto.

Zarutskie molto seguita su Instagram voleva scattare delle foto in acque imprevedibili ed è stata morsa improvvisamente da uno squalo

Dopo aver finalmente liberato il suo braccio dalla bocca dello squalo, Zarutskie ha coperto la ferita per impedire che il flusso di sangue si diffondesse nell’acqua. Il terrificante calvario, catturato dalla telecamera del padre del suo fidanzato, mostra Zarutskie che lotta sott’acqua mentre cerca di sfuggire alla presa dello squalo di misure notevoli.

Leggi anche:  Instagram, il co-fondatore ha lasciato l'azienda anche per i conflitti con Facebook

A quel punto, il tuo corpo ha così tanto adrenalina e devi solo uscire dalla situazione, ma sono rimasta estremamente calma“, ha ricordato alla BBC News dei momenti successivi all’attacco. Sebbene quel tipo di squali siano tipicamente docili e innocui per gli umani, attaccano se vengono disturbati. Zarutskie ha ovviamente avuto bisogno di punti dopo l’attacco. Dopo aver condiviso la sua storia, ha affrontato le critiche di coloro che l’accusano di essere ossessionata dai social media.

Rifiutando il backlash online, che secondo lei è stato girato per farla sembrare una stupida modella bionda di Instagram, ha respinto le affermazioni secondo le quali non avrebbe dovuto essere in acqua. “Non ho paura dell’oceano e se mai lo rispetto e lo amo ancor di più“, ha detto alla BBC News. Non si può prevedere come un altro umano reagirà nelle situazioni, figuriamoci un animale. “Ci penserò due volte d’ora in poi ma non mi farà paura!” ha dichiarato.