Nuovo aggiornamento in arrivo per l’app Google Foto su Android. Nello specifico, ci sarà un nuovo editor per i filmati. Un momento tanto atteso per chi ha passato l’ultimo anno a guardare il sistema iOS degli amici, con le funzionalità che a quanto pare Google possiede già con l’acquisizione di Fly Labs del 2015.

Probabilmente le due modifiche più evidenti alla funzionalità dell’editor includono una nuova interfaccia e la schermata delle anteprime. L’interfaccia abbandona i vecchi toni scuri e opta per uno sfondo bianco coerente con molte altre app di Google. Google sposta anche la schermata dell’anteprima dal centro del layout alla parte superiore dello schermo. Dunque, i video clip o altri media sono ordinati con indicatori che mostrano quali parti sono incluse nel video. Per coloro che hanno lavorato con gli strumenti di editing video desktop dell’app, il layout sarà molto più familiare. Le fonti fanno notare che esso è molto più efficiente del precedente.

Google Foto si aggiorna: nuova interfaccia, visuale delle anteprime e tanto altro per l’editor dei video

In agguato sotto questi cambiamenti di superficie si trovano altre nuove funzionalità come la possibilità di premere a lungo e quindi trascinare una clip in una nuova posizione per un riposizionamento facile. Google ha anche aggiunto opzioni come spostare clip su e giù nella timeline, mostrare o nascondere parti inutilizzate di una clip, silenziare audio, inserire nuove clip, duplicarla o rimuoverla del tutto.

Leggi anche:  App Google: a causa degli aggiornamenti la barra di ricerca non funziona

Mentre il nuovo editor sembra essere un buon passo avanti per Google Foto, mancano ancora un po’ di strumenti che potrebbero davvero renderlo valido. Ad esempio, mancano temi che applicano un certo aspetto a una clip o un intero filmato, simile a ciò che fa Instagram. Allo stesso modo, non ci sono opzioni disponibili per fare cose come capovolgere una clip o ruotare un’immagine o censurare alcune parti di frame. Non c’è inoltre modo di aggiungere testo.

La mancanza di molti strumenti significa che gli utenti dovranno ricorrere ad altre app per ottenere determinati effetti spesso usati, quindi dovranno estrarre le clip e le immagini modificate in Google Foto. Precisiamo che l’aggiornamento a Google Foto sembra richiedere il riavvio manuale di Photos dopo l’aggiornamento. Ciò non è coerente con il modo in cui funzionano gli aggiornamenti delle app Android.