WhatsApp

Come vi raccontiamo oramai da tanto tempo, è sempre necessario stare molto allerti quando si utilizza WhatsApp. Dietro la chat di messaggistica istantanea più importante al mondo si nascondo grandi insidie che possono portare non pochi disagi.

Su WhatsApp il nostro credito è in pericolo

Attraverso la piattaforma è possibile contrarre virus, malware, perdere dati personali e talvolta esaurire anche il proprio credito residuo.

Proprio di questo vogliamo parlarvi oggi. Numerosi utenti iscritti a WhatsApp nelle scorse settimane hanno lamentato questo tipo di problematica.

Ma come è possibile perdere il proprio credito residuo attraverso la chat, se questa è gratuita? La risposta è molto semplice: con i servizi a pagamento.

Numerose conversazioni (e magari anche numerosi gruppi) di WhatsApp sono pieni di messaggi con spam vari. Basti soltanto pensare ai tanti buoni sconti fasulli che passano da utente ad utente. Quasi tutti questi buoni fasulli ci chiedono di compilare un modulo ed in quasi tutti i moduli gli utenti sono “invitati” a segnare il proprio numero di telefono.

Leggi anche:  WhatsApp: truffa che svuota il credito agli utenti TIM, Iliad, Vodafone, e Wind Tre

La comunicazione del numero di telefono su siti poco affidabili comporta in automatico l’attivazione di servizi a pagamento. Ad esempio, nelle ultime ore una vasta mole di clienti TIM sta avendo a che fare con il servizio “SuperFunny” (costo 5,04 euro al mese).

Cosa fare per evitare guai

Il segreto come sempre è quello di tenere sempre gli occhi aperti e di essere vigili riguardo tutti i contenuti che riceviamo o clicchiamo su WhatsApp. In ballo ci possono essere davvero tanti soldi risparmiati…