Il nuovo campionato di Serie A si avvicina sempre più, quest’anno infatti la sosta estiva durerà meno del previsto a causa dell’interruzione tra Novembre e Gennaio necessaria allo svolgimento dei mondiali in Qatar, non a caso il campionato inizierà il 13 Agosto, data entro la quale chiunque voglia seguire le partite della propria squadra del cuore dovrà dotarsi di un abbonamento, nel dettaglio parliamo di DAZN, la quale avrà i diritti per la Serie A 2022/23.

Ovviamente il pensiero di molti utenti è andato fin da subito ai disservizi che si sono susseguiti durante tutto l’anno, spesso infatti le partite sebbene dotati di una connessione di qualità hanno mostrato fenomeni di buffering, inaccettabili dal momento che si paga un abbonamento.

La novità per il prossimo anno riguarda però l’abbonamento stesso, se infatti già durante la stagione 2021/22 DAZN aveva provato a cambiare le carte in regola a causa di un “uso scorretto” che gli utenti facevano del servizio usandolo su più dispositivi, a partire dalla prossima le cose come già pronosticato cambieranno, DAZN ha infatti informato i propri clienti tramite una mail come il tutto verrà regolato.

 

Doppia utenza pagando di più

Sostanzialmente a partire dalla stagione 2022/23 avremo due abbonamenti, quello standard che al prezzo di 29,99 euro al mese, consentirà di sfruttare il servizio su due dispositivi in contemporanea ma se connessi alla medesima rete, accostato alla versione Plus che invece, al costo di 39,99 euro al mese, permetterà la fruizione del servizio su due dispositivi su due reti diverse, purchè appartenenti a soggetti facenti parte del medesimo nucleo famigliare.

Eduardo Bleve
Studente di medicina e da sempre appassionato di tecnologia, musica e curiosità scientifiche.