Apple, brevetto, privacy, iPhone 14, iPhone 13

Apple sta lavorando ad una nuova tecnologia che punta a migliorare enormemente la privacy sui proprio smartphone. La soluzione per il momento è solo una idea depositata presso gli uffici della USPTO (US Patent and Trademark Office) ma potrebbe cambiare totalmente il modo di usare un iPhone.

Il brevetto depositato ad inizio settimana e scoperto in queste ore dai ragazzi di PatentlyApple descrive un sistema innovativo. Gli iPhone di nuova generazione avranno un display che non mostrerà più immagini e scritte a tutti. 

Gli utenti, per poter guardare il proprio display, dovranno indossare dei veri e propri occhiali sviluppati appositamente. In questo modo, solo chi indossa gli occhiali potrà utilizzare il device Apple ed interagire con l’interfaccia utente. Per tutti gli altri utenti che non indossano gli occhiali lo schermo apparirà totalmente bianco.

 

Apple potrebbe sviluppare una tecnologia pensata per la privacy che protegge i dati gli utenti da sguardi indiscreti

Il brevetto depositato dall’azienda di Cupertino include un sistema che unisce la Mixed Reality alla Realtà Aumentata. Gli occhiali saranno un headset vero e proprio che permetteranno di sfruttare feature aggiuntive oltre a quelle legate alla privacy.

Inoltre, il sistema sarà integrato con la tecnologia Face ID e quindi gli iPhone potranno riconoscere gli utenti che indossano gli occhiali. Il brevetto indica che Apple lavorerà per migliorare le feature di riconoscimento per poter differenziare i dettagli unici del viso degli utenti.

Il Face ID di nuova generazione potrà riconoscere stili di taglio dei capelli, barba, baffi, occhiali e addirittura occhiali da sole. Ovviamente l’integrazione con gli occhiali AR per la privacy garantirà la massima compatibili tra i sistemi.

Ricordiamo che al momento si tratta esclusivamente di un brevetto. Non è stato comunicato se e quanto questa tecnologia verrà ufficialmente sviluppata.