whatsapp

Il mese scorso sono stati annunciati i backup criptati di WhatsApp, i quali stanno arrivando a tutti gradualmente. A rendere noto tutto ciò è stato Mark Zuckerberg mediante il suo profilo Facebook: “I backup crittografati end-to-end per WhatsApp iniziano a uscire oggi. Sono orgoglioso del team per aver continuato ad aumentare la sicurezza per le vostre conversazioni private“.

La novità quindi verrà rilasciata per tutti gradualmente, poiché è una funzione che è molto più complessa di quanto si pensi e va gestita nella miglior maniera possibile. I backup criptati sono una grande sfida anche per Google e Apple, essendo che il tutto può avere un risvolto pesante anche politicamente parlando. Quindi, la novità dovrà essere maneggiata con cautela.

WhatsApp: cosa sono i backup criptati

Oggi, chi ha un profilo WhatsApp sa sicuramente cosa sono i backup di chat, foto e video su Google Drive o Apple iCloud. Se fatto con regolarità è utile, anche perché ci consente di ripristinare tutto in caso di furto o smarrimento dello smartphone e non solo, ci consente anche di cambiare il telefono facilmente recuperando tutto.

Tuttavia, a differenza delle chat salvate sul telefono, le chat salvate sui backup non sono coperte da crittografia end-to-end, e questo vuol dire che chi ha accesso ai nostri backup delle chat può tranquillamente leggerle e vedere foto e video che ci siamo scambiati.

Google Drive ha introdotto lo scorso anno la possibilità di andare a crittografare i singoli file con un algoritmo molto robusto, anche se i file criptabili non possono superare i 100 MB di dimensioni, e questo era un limite.

Ecco come fare un backup

Dunque, da questo si evince che i backup sono in mani meno sicure rispetto alle chat e sarebbe più sicuro applicare la crittografia end-to-end ai backup. Anche se, comunque, come detto prima, dal punto di vista politico non è una cosa da poco. Questo perché se la Polizia o un giudice vorranno leggere le nostre chat, non possono decriptarle senza l’aiuto di WhatsApp stesso.

Per andare ad attivare il backup criptato su WhatsApp è necessario seguire questi passaggi Impostazioni > Chat > Backup delle chat > Backup crittografato end-to-end > Continua. Arrivati sin qui, WhatsApp ci chiederà di inserire una password o una chiave crittografica da 64 caratteri e, infine, pigiare su Fine.

Se non riusciamo ancora a vedere la funzione sul nostro profilo, ci toccherà aspettare un altro po’ di tempo poiché non è ancora arrivata sul nostro profilo. Se la vorremo disattivare, possiamo fare tap su Disattiva e poi inserire chiave o password per confermare. Avviso finale: è importantissimo non perdere mai chiave e password, altrimenti sarà impossibile accedere ai backup.