Postepay: cosa succede con la nuova truffa phishing, state attenti

Attualmente risulterebbe davvero impossibile utilizzare il web senza dover fronteggiare una truffa o un qualsiasi inganno pronto a spillarci dei soldi. Purtroppo Internet è la più classica delle armi a doppio taglio, soprattutto perché è frequentato da qualsiasi tipo di persona.

I truffatori sono diventati purtroppo sempre più presenti all’interno di questo mondo, prendendo possesso anche di realtà super sicure come le applicazioni delle banche. Sia chiaro che non c’è modo per penetrare all’interno delle applicazioni ufficiali, ma grazie ad alcuni messaggi è facile ingannare il pubblico. Lo sanno bene gli utenti che utilizzano una Postepay, visto che i messaggi fanno spesso credere loro che il conto sia stato bloccato. L’obiettivo è quello di far immettere di nuovo i dati di accesso per rubarli, utilizzando quindi la tecnica del phishing.

 

Postepay: arriva la nuova truffa con un messaggio che sta spopolando

Gentile Cliente,
Siamo spiacenti di informarvi che abbiamo deciso di sospendere le vostre operazioni sul nostro sito e sulla vostra carta poichè avete ignorato la precedente richiesta di conferma della vostra identità e di attivazione dei servizi DSP2 che è ormai la norma europea.
Per poter riutilizzare la sua carta si prega di confermare le informazioni rilasciate sul nostro sito al momento della sua registrazione.
La procedura può essere completata cliccando sul link sottostante, che la porterà sul nostro sito nella sezione dedicata alle verifiche.
L’aggiornamento di un giorno obbligatorio.
Ti ringraziamo in anticipo per il tempo che ci dedicherai.
Per iniziare:
  CLICCA QUI  
Le ricordiamo che finché la verifica non viene effettuata, lei non sarà in grado di :
  • Effettuare prelievi al bancomat o su POS.
  • Effettuare ricariche.
  • Effettuare pagamenti online o su POS.
  • Effettuare bonifici bancari .