conto-corrente-ecco-le-soluzioni-con-imposta-di-bollo-azzerata-e-canone-zero

L’imposta di bollo è una tra le tasse più odiate in Italia. Chiunque è titolare di un conto corrente la vede come una sorta di prelievo forzoso e obbligato. Esistono però alcune banche che propongono un conto corrente che ha l’imposta di bollo azzerata. Ebbene sì, grazie a questa formula non si deve più pagare. Scopriamo insieme 3 soluzioni che ad oggi sono uniche, interessanti e potranno far felici molti utenti se ancora non le conoscono. Si tratta di Crédit Agricole, N26 e Tinaba. Ecco tutti i dettagli.

 

Conto corrente senza imposta di bollo da oggi si può

Scegliere di aprire un conto corrente senza dover poi pagare l’imposta di bollo non è un sogno, ma una realtà. Da oggi non solo si può, ma esistono 3 diverse soluzioni adatte a seconda delle varie necessità dell’utente. Si tratta di tre banche che nel panorama degli istituti di credito hanno la loro importanza:

  • Crédit Agricole;
  • N26;
  • Tinaba.

Vi ricordiamo che l’imposta di bollo non viene prelevata dallo Stato solo dal conto corrente standard, ma anche da quello postale e dai libretti di risparmio. Quindi queste ultime due sono opzioni da scartare a priori se si vuole evitare la tassa.

L’importo annuale, a conto corrente che ha un deposito superiore o uguale a 5.000 euro, corrisponde di:

  • 34,20 euro nel caso il denaro sia di una persona fisica;
  • 100 euro nel caso il denaro sia di un’azienda, un’impresa o un titolare di partita IVA.

 

3 soluzioni per dire addio all’imposta di bollo

Vediamo ora, una per una, le 3 soluzioni per dire addio all’imposta di bollo sul conto corrente. Ovviamente si tratta di promozioni. Non sappiamo per quanto tempo rimarranno attive garantendo i benefici dichiarati. Vi consigliamo quindi di accertarvi per bene su tutte le condizioni prima di sottoscrivere un contratto.

  • Iniziamo con la proposta di Crédit Agricole che permette di aprire un conto corrente online con canone annuo gratuito e senza essere oggetto dell’imposta di bollo. Carta di Debito MasterCard o gestore dedicato sono gratuiti. La Carta di Credito invece è opzionale e al costo.

  • Continuiamo con N26 la migliore banca in Italia secondo Forbes. Si può aprire un conto corrente a zero spese direttamente online in modo facile e veloce. Sono gratuiti i bonifici istantanei con altri correntisti N26, i pagamenti con carta in valuta estera e la gestione online di tutte le operazione attraverso la comoda app dedicata. Ovviamente l’imposta di bollo ve la regala N26.

  • Infine ecco Tinaba, la prima app fintech fruibile in tutto il mondo. Si tratta di una carta conto. Canone annuo, bonifici online e carta prepagata sono gratuiti; così come il trasferimento istantaneo di denaro e la tanto odiata imposta di bollo.

Queste sono le tre soluzioni che azzerano il costo dell’imposta di bollo. Niente male vero? Concludiamo con una notizia che farà infuriare molti. La riforma fiscale al vaglio del Governo Draghi sembra prevedere una nuova patrimoniale.