auto dieselLa lotta all’inquinamento globale passa anche per gli incentivi statali per l’acquisto di auto con emissioni più basse, siano esse diesel ibridi o elettici. Gli ultimi anni in tal senso hanno visto un grosso impegno sia da parte degli stati che dell’Europa; Tutti gli enti coinvolti hanno cercato di agevolare la transizione verso mezzi di trasporto sempre meno inquinanti proprio grazie a tantissimi incentivi messi a disposizione.

Nello specifico l’obiettivo è quello di aumentare l’immatricolazione di vetture Euro 6 che siano Diesel, elettriche o Plug-in. Tuttavia adesso sembra che i fondi stiano per esaurirsi; va da se chi fosse interessato a cambiare auto passando a un diesel o un ibrido sfruttando gli incentivi farebbe meglio a sbrigarsi.

Auto Diesel: gli ecobonus parlano chiaro, ancora in vantaggio sull’elettrico

 

Come detto gli ecobonus stanno ormai giungendo all’esaurimento. Dei 250 milioni stanziati  per l’iniziativa, esclusivo per le auto diesel, ad oggi ne sono rimasti appena 12. Oltre alla dimostrazione che gli automobilisti stiano sfruttando a pieno il momento per rinnovare il proprio parco auto dall’analisi dei dati si può ricavare anche un’altra osservazione.

Le auto diesel infatti continuano a mantenere un ritmo nelle vendite nettamente superiore a quello delle auto elettriche o ibride. I fondi per queste due tipologie di vetture infatti sono leggermente più nutriti. Dei 120 milioni messi a disposizione per l’acquisto delle cosiddette vetture green ne sono stati usati appena 42. Un segno evidente che dimostra come gli automobilisti preferiscano ancora i vecchi carburanti piuttosto che le nuove tecnologie a basso, o nullo, impatto ambientale.