WhatsApp: utenti in pericolo, l'account può essere rubato mediante l'app Web

Sul web, se c’è inesperienza, si può arrivare ad avere grossi problemi. Ogni utente infatti passando attraverso varie vicissitudini ha costruito il proprio bagaglio di esperienza relativo al mondo di Internet, il quale include anche tante applicazioni nel suo ecosistema. WhatsApp, essendo una delle applicazioni più connesse al web e soprattutto più comune in giro per il mondo, può comportare qualche problema anche se non per causa sua.

Si tratta di una piattaforma di messaggistica estesa a tutti, anche a coloro che proprio non hanno intenzione di messaggiare. Durante gli ultimi giorni infatti si è venuti a conoscenza di una nuova truffa che starebbe addirittura rubando gli account dei poveri utenti. Il tutto avverrebbe in fase di connessione alla versione web dell’applicazione, la quale richiede un codice di verifica per l’accesso completo. Questo codice potrebbe finire nelle mani dei truffatori, i quali lo richiederebbero espressamente fingendo di essere appunto operatori del supporto WhatsApp. Proprio per questo la polizia postale ha scelto di diramare un comunicato ufficiale per mettere in guardia le persone.

 

WhatsApp: la nuova truffa viene presa in esame dalla polizia di Stato, ecco il comunicato ufficiale

Per attivare l’App di messaggistica Whatsapp sul proprio smartphone – si legge sul profilo Facebook del Commissariato di PS Online – è necessario inserire uncodice che viene inviato tramite SMS sul dispositivo. Tramite questa procedura i cybercriminali riescono a far recapitare alla vittima un SMS nel quale viene chiesto l’invio di tale codice facendo apparire come mittente il numero di telefono di un contatto presente in rubrica.
L’invio del codice permette agli stessi di poter attivare un nuovo Whatsapp su un dispositivo diverso ma riferito al numero telefonico della vittima prescelta che, di fatto, ne perde la “proprietà
”.”