android virus rischio dat personali

Gli utenti che hanno a loro disposizione uno smartphone Android devono necessariamente tenere gli occhi ben aperti. il sistema operativo infatti è ancora una volta minacciato dal malware Joker. Il file infetto, nonostante siano passati mesi dalla sua prima apparizione, continua a trasmettersi di smartphone in smartphone.

Ancora una volta, il virus si trasmette attraverso app del Google Play Store. La conseguenza è sempre legata ai servizi a pagamento attivati in automatico sul profilo tariffario della vittima.

 

Android, il credito degli utenti è azzerato per colpa del virus

Anche in Italia Joker ha creato non pochi disagi. Tanti utenti di TIM, Vodafone e WindTre per questa ragione hanno riscontrato delle anomalie e delle mancanze di fondi dal proprio credito residuo. Talvolta, i servizi in abbonamento attivati in automatico da Joker possono portare a perdere tanti euro nel giro di una sola giornata.

Gli sviluppatori di Android che lo scorso settembre hanno scoperto per la prima volta il Joker hanno eliminato da Google Play Store le oltre dieci app ree di aver inaugurato la diffusione del file infetto. Tuttavia, il sospetto è che sul negozio virtuale del sistema operativo vi siano ancora una serie di servizi non sicuri.

La tutela del proprio credito residuo e della sicurezza è affidata quindi ad ogni utente Android. Dato che il malware in determinate circostanze riesce anche a superare il filtro del servizio Google Play Project, quando si scarica un’app da Google Play Store è bene affidarsi solo alle piattaforme sicure, riconosciute e con buone recensioni del pubblico.