Samsung, Galaxy Z Fold, Galaxy Z Flip, display, smartphone pieghevole, Google, Xiaomi, Oppo

Il settore degli smartphone foldable crescerà enormemente nel corso dei prossimi mesi. Infatti, sembra che Samsung Display sarà il principale fornitore di pannelli pieghevoli a varie aziende interessate ad entrare in questo mondo.

In particolare, Samsung fornirà le proprie soluzioni a OPPO, Xiaomi e addirittura Google. Come si può leggere nel nuovo report stilato da TheElec, i display coinvolti saranno tutti OLED ma di vari form factor e tipologie di apertura/chiusura.

Il report indica che OPPO ha chiesto a Samsung un display simile a quello utilizzato per il Galaxy Z Flip, quindi per un device dal design a conchiglia. La diagonale del pannello completamente aperto dovrebbe misurare 7.7 pollici e sarebbe presente anche un display secondario da 2 pollici sulla scocca esterna. Queste dimensioni lo renderebbero leggermente più grande del Galaxy Z Flip che invece ha una diagonale di circa 6.7 pollici.

Samsung si prepara a fornire display pieghevoli a varie aziende

Il display pieghevole richiesto da Xiaomi invece è da 8.03 pollici. Il produttore cinese inoltre avrebbe bisogno di un display esterno da 6.38 pollici lasciando intendere la volontà di realizzare uno smartphone dal design simile al Galaxy Z Fold 2.

Per quanto riguarda Google invece, l’azienda di Mountain View ha chiesto a Samsung un display da 7.6 pollici. Purtroppo non ci sono dettagli sulla tipologia di display richiesto ne se questo si aprirà a conchiglia o a libro.

La volontà da parte di vari produttori di investire nel settore degli smartphone foldable è legata alle aspettative per il mercato. Le ricerche di mercato condotte da Omdia stimano che le vendite di questa tipologie di device aumenteranno. Di conseguenza la richiesta di display pieghevoli aumenteranno di oltre il 200% rispetto allo scorso anno.