timCon una nota Tim ha reso pubblico come la Puglia sia libera dal digital divide. Stando al comunicato della compagnia il piano per la banda ultralarga è stato portato a termine. Adesso il 99,4% delle famiglie che utilizzano la rete fissa potrà disporre della connessione ultraveloce mente il restante 0,6% potrà disporre di copertura ultrabroadband Fwa o di connessioni satellitari.

Il progetto prevedeva la diffusione della rete FTTx; la linea prevede una connessione FTTc ( Fiber to the cabinet) fino a 200 Mbps mentre la connessione FTTh (Fiber to the home) che può raggiungere fino a 1 Gigabyte per secondo. Ma questo non è la fine del lavoro per quanto riguarda la Puglia; Tim infatti è intenzionata a dismettere la linea in rame a favore della nuova connessione FTTx.

Tim: l’abbattimento del digital divide

 

Benché la Puglia sia, finalmente, libera dal digital divide, la differenza di prestazione che separa alcune zone dell’Italia da altre soprattutto a causa delle infrastrutture, c’è ancora tanto da fare. A dare un incredibile propulsione a questo argomento l’avvento della pandemia di Covid 19.

Le nuove abitudini lavorative, vedi lo smart working, imposte da lockdown e zone rosse, hanno richiesto una rapida azione per cercare di consentire a tutti un accesso ad internet che gli permettesse di svolgere le proprie mansioni. In tal senso di va a configurare anche il progetto FiberCop che la stessa Tim sta portando avanti. A questo punto non resta che attendere e sperare che la transazione digitale e l’abbattimento del digital divide possa avvenire, quanto prima, anche nel resto del Paese.