blank

In un’era in cui gli smartphone iniziano a somigliarsi un po’ tutti, Oppo e Xiaomi hanno presentato un brevetto per due smartphone fuori dal comune, con alcune peculiarità che li rendono diversi da ogni loro predecessore.

Stiamo parlando di due novità completamente differenti, ma altrettanto interessanti, quelle presentate dai due brand cinesi all’Ufficio Brevetti cinese. Scopriamo insieme tutti i dettagli.

 

Xiaomi e OPPO presentano due brevetti niente male

La novità più importante riguarda Xiaomi, che ha presentato un device con tecnologia surround display, vale a dire che lo schermo raccoglie l’intera superficie sia anteriore che posteriore del dispositivo. Si avrebbero così effettivamente due schermi, ma bisognerebbe capire quale uso l’azienda vorrebbe destinare a quello posteriore. L’utilizzo del display posteriore sarebbe comodo, ad esempio, nel caso in cui si voglia condividere lo schermo con qualcuno che si trova di fronte a noi.

Altrettanto interessante ma meno stravolgente del precedente design è Oppo, che ha presentato in queste ore un brevetto per una pop-up camera differente da quelle già presenti in commercio ed in particolare dotata di un sistema di specchi che consentono di lasciare i sensori saldamente fissati sulla scheda madre, mentre a sollevarsi sarà soltanto il sistema a specchi.

Il brevetto presentato da Oppo mostra tra l’altro la presenza di un prisma che consentirebbe ai sensori, tra l’altro, di effettuare foto in ambedue le direzioni, sia frontale che posteriore. Non abbiamo, per il momento, ulteriori notizie a riguardo dei dispositivi presentati, ma dal momento in cui sono stati brevettati, i dispositivi potrebbero impiegare mesi o addirittura anni prima di passare alla produzione ed alla commercializzazione.

Articolo precedenteHuawei Mate X2: il lancio del nuovo pieghevole avverrà il 22 febbraio
Articolo successivoPokemon GO: Shiny Suicune, debolezze, contatori e come catturarlo