Anche per questo anno molti italiani sono tenuti a pagare il Bollo auto e il Canone Rai. Ci sono, però, delle novità piuttosto importanti ed interessanti, specie per la tassa automobilistica. Per quest’anno, infatti, il versamento del Bollo auto presso una tabaccheria o in qualsiasi punto vendita autorizzato attraverso bancomat, carta di credito o un’app per i pagamenti elettronici, dà diritto al rimborso del 10%, per un massimo di 15 euro di rimborso per ogni transazione, così come previsto dall’iniziativa del Cashback di Stato.

Non tutti gli italiani, tuttavia, sono tenuti al versamento dell’imposta. L’esonero può essere richiesto dai cittadini che presentano determinate condizioni, come gravi condizioni di disabilità (non vedenti, sordi, o persone affette da pluriamputazioni o con ridotte e limitate capacità motorie); o chi è in possesso di specifiche categorie di autovetture (ovvero, auto elettriche che hanno meno di cinque anni di vita, auto storiche immatricolate almeno trenta anni fa, oppure auto ibride acquistate durante il 2019).

Canone Rai

Per quanto riguarda il Canone Rai, anche quest’anno ha un costo di novanta euro addebitato in dieci rate mensili, da gennaio ad ottobre, nelle bollette luce. Esistono, tuttavia, tre classi di persone che possono beneficiare dell’esonero. Queste sono:

  • gli anziani con un’età superiore ai 75 anni ed un reddito annuo di massimo 8.000 euro.
  • Diplomatici e militari stranieri,
  • Cittadini intestatari di utenza elettrica che non detengono la TV.

Chi rientra in una di queste categorie e vuole richiedere l’esonero, dovrà presentare una dichiarazione sostitutiva, sia mediante un apposito modulo Web disponibile sul sito Internet dell’Agenzia delle Entrate, sia per mezzo di un intermediario abilitato come potrebbe essere un commercialista o il CAF.