E’ partito lo scorso 8 dicembre il Cashback di Natale, un’iniziativa pensata dal Governo per incentivare i pagamenti elettronici attraverso un sistema di rimborso in denaro di una piccola percentuale di quanto pagato cashless.

Per aderire al Cashback è necessario scaricare ed iscriversi all’app IO, ma molti italiani stanno scaricando l’applicazione sbagliata… e per giunta, a pagamento! L’equivoco sembra aver colpito in modo particolare l’utenza Apple.

Cashback: molti italiani stanno scaricando l’app sbagliata e pagano

Una delle applicazioni più popolari del momento della categoria Utility su App Store è Cashback di Stato Italia (L’originale), costa 0,99 centesimi e molto semplicemente offre un calcolo per scoprire a quanto ammonta il 10% di una spesa, la percentuale che verrà rimborsata dal programma di Stato. Ad aver convinto gli italiani ad acquistare l’applicazione sarà stata probabilmente la dicitura “L’originale”, ma la verità è che di originale questa applicazione non ha proprio nulla e che per aderire al programma la sola ed unica applicazione da scaricare sullo smartphone è IO ed è completamente gratuita (qui il link per il download su Android) (qui il link per il download su iOS).

Prestate molta attenzione, dunque, alle applicazioni che scegliete di scaricare sul vostro smartphone e assicuratevi che sia voi che i vostri cari non cadiate nelle trappole di questi truffatori che cercano solamente di spillare soldi in un momento già di per sé critico. Intanto, cogliamo l’occasione per illustrare brevemente i requisiti necessari per accedere al programma ed ottenere il rimborso, nel caso in cui non fosse ancora chiaro.

Cashback di Stato, cosa è e come funziona

Il Cashback di stato si rivolge a tutti i residenti in Italia che hanno compiuto i diciotto anni. Permette di ricevere un rimborso per acquisti effettuati sul territorio nazionale con carte e app di pagamento in negozi, bar, ristoranti, supermercati e grande distribuzione o per artigiani e professionisti, ma non si applica agli acquisti online. Il rimborso si applica agli acquisti effettuati a partire dalle ore 00.01 del giorno successivo all’iscrizione al Cashback.

Il programma si articola in quattro periodi. Il primo periodo sperimentale detto “Extra Cashback di Natale” è iniziato l’8 dicembre e termina il 31 dicembre.

  • i tre periodi successivi durano sei mesi:
    • 1° Semestre dal 1/1/2021 al 30/6/2021
    • 2° Semestre dal 1/7/2021 al 31/12/2021
    • 3° Semestre dal 1/1/2022 al 30/6/2022

Per ogni periodo, si può ottenere un rimborso massimo di 150 euro, pari a 300 euro all’anno. Ogni acquisto effettuato con carte e app di pagamento registrate, permette di accumulare il 10% dell’importo speso, fino a un massimo di 15 euro per singola transazione. Si ottiene il rimborso solo se si raggiunge il numero minimo di transazioni entro la fine del periodo:

  • nel periodo sperimentale, che è questo di dicembre, il numero minimo è di 10 transazioni;
  • nei tre semestri successivi, il numero minimo è di 50 transazioni.
VIAInvestire Oggi