Il colosso sud coreano Samsung ha da qualche giorno presentato la nuova serie di Galaxy S21, che propongono una buona base per una rinnovata strategia commerciale.

Galaxy S21 Ultra è il primo smartphone Galaxy S con supporto alla S Pen; S21, S21 Plus e Ultra sono distribuiti senza caricabatterie e auricolari in confezione. Questa è la strada che il colosso ha intenzione di seguire. Scopriamo insieme tutti i dettagli.

 

Samsung: in futuro più S Pen e meno caricabatterie

Samsung ha recentemente confermato che queste novità non sono frutto di decisioni isolate, ma verranno riproposte anche con i futuri prodotti. Nelle FAQ ufficiali che accompagnano il lancio della nuova linea si legge: “L’esclusiva esperienza della S Pen è ora disponibile anche con Galaxy S21 Ultra. Cosa significa questo per la serie Note? Abbiamo preso la coraggiosa decisione di estendere l’esperienza S Pen a Galaxy S21 Ultra e abbiamo in programma di farlo anche su ulteriori categorie di dispositivi in futuro“.

Galaxy S21 Ultra, quindi, non è che il primo dispositivo del produttore sudcoreano che può beneficiare dei vantaggi della S Pen rimasta per ora prerogativa della gamma Note. Come corollario c’è un ulteriore impoverimento della serie Note che perde il principale elemento di differenziazione dalla linea Galaxy S.

Per quanto riguarda la scelta di rimuovere le cuffie e il caricabatterie dalla confezione invece il colosso ha spiegato: “Abbiamo scoperto che sempre più utenti Galaxy stanno riutilizzando accessori che già possiedono e stanno facendo delle scelte sostenibili per promuovere il riciclo. Riteniamo che la graduale rimozione dei caricabatterie e degli auricolari dalla confezione del dispositivo possa aiutare ad affrontare i problemi di consumo sostenibile e rimuovere qualsiasi pressione che i consumatori potrebbero provare continuando a ricevere con i nuovi smartphone accessori di ricarica non necessari“.