Samsung, Tizen OS, Smart TV, IoT

Il mercato delle Smart TV è in forte ascesa da qualche anno a questa parte. Uno dei produttori più importanti in questo settore è certamente Samsung, il quale realizza device per ogni fascia di prezzo e taglio di diagonale. Grazie alle funzionalità avanzate, le nuove TV sono sempre connesse e permettono di accedere a tutti i principali servizi di streaming.

Samsung è riuscita ad imporsi come leader di mercato grazie all’ampia offerta di dispositivi. Questo primato determina anche una conseguenza molto importante, Tizen OS è la piattaforma più diffusa su Smart TV.

L’azienda coreana, infatti, non utilizza Android TV sui propri device ma ha da sempre preferito la soluzione proprietaria. Il sistema operativo di Samsung è sviluppato partendo da una base Linux ed è ottimizzato per girare su Smart TV, quindi garantire sempre immagini ad alta definizione e colori fedeli all’originale.

Samsung si conferma il principale produttore di Smart TV

Questa stima è stata effettuata nell’ultimo report redatto da Strategy Analytics. Secondo la fonte, la diffusione di Tizen OS è del 12.5% tenendo conto di tutte le Smart TV e le Connected TV vendute in questi anni.

In totale, si stimano oltre 155 milioni di device Samsung basati su Tizen OS. Inoltre il report conferma che il terzo trimestre del 2020 rappresenta il miglior parziale di sempre per l’azienda coreana. Il produttore infatti ha raggiunto gli 11,8 milioni di Smart TV nel terzo trimestre del 2020, una stima basata sul numero di device venduti globalmente da Samsung. La crescita anno su anno delle vendite è del 23%, una cifra assolutamente di rilievo.

Le altre piattaforme si attestano su percentuali inferiori dividendosi il resto del mercato come per esempio accade con LG e WebOS. Inoltre, molti produttori hanno rinunciato a sviluppare una piattaforma proprietaria, appoggiandosi a quelle già disponibili come Roku TV OS, Amazon Fire TV OS e Google Android TV.