compagnie-telefoniche-fallite

Di compagnie telefoniche ne esistono tantissime. Alcune di queste sono più famose di altre, alcune hanno cambiato nome e gestione e altri hanno semplicemente smesso di esistere. Tra queste, ce ne sono alcune che hanno deciso di aggregarsi e unire le forze, mentre altre sono finite nel dimenticatoio. Ricordiamo insieme le più importanti.

Compagnie telefoniche del passato, ecco le più famose

La prima tra le compagnie telefoniche da menzionare, è probabilmente Omnitel. Erano gli anni ’90 quando Megan Gale, in tutto il suo splendore, pubblicizzava questa compagnia che per molto tempo è stata dominante nel nostro paese. Circa l’85% della popolazione possedente un cellulare aveva infatti una scheda telefonica Omnitel. Una serie di giochi di quote in borsa e di movimenti fatti da Olivetti, che allora possedeva la compagnia, hanno gradualmente cambiato la Omnitel in Omnitel Vodafone per poi diventare infine “Vodafone Italia” che attualmente conosciamo.

Un’altra compagnia che sembrava promettere molto bene verso la fine degli anni ’90 era proprio Blu, quale pubblicità con gli spermatozoi è rimasta scolpita in molti di coloro che quel periodo lo hanno vissuto. Le ragioni effettive della scomparsa di questa compagnia dal mercato, è ancora piuttosto torbida. In parte si pensa che non sia stata in grado di gestire il cambio provocato dalla volta dell’UMTS nel mondo delle compagnie telefoniche. Altre voci invece dicono che la sua ritirata sia stata indotta volutamente da una sorta di congiura messa su dalle altre compagnie.

Tra la fine più recente di alcune aziende telefoniche, abbiamo l’esempio di 3 Italia e Wind Telecomunicazioni, le quali hanno semplicemente deciso di unire le forze e di diventare l’attuale Wind Tre esistente proprio da quest’anno. Ad essa appartiene anche la vecchia compagnia per la rete fissa Infostrada.