Qualcomm, Snapdragon 875, SoC, Samsung, Exynos 1000, Apple, A14 Bionic

Il debutto ufficiale del SoC Qualcomm Snapdragon 875 è previsto il prossimo dicembre. Il chipmaker americano infatti terrà una presentazione l’1 e il 2 dicembre che si svolgerà interamente in forma digitale.

Qualcomm sta cercando di mantenere il più stretto riserbo sul SoC, ma sembra che lo Snapdragon 875 voglia far parlare di se. Grazie all’utente Twitter Abhishek Yadav possiamo scoprire che il microprocessore ha effettuato un test benckmark su AnTuTu.

Secondo i risultati registrati, lo Snapdragon 875 (nome in codice Lahaina) ha totalizzato 847868 punti. Si tratta di un valore assolutamente incredibile, un valore da record assoluto in quanto nessun SoC ha mai raggiunto tali valori su AnTuTu.

Se si effettua un confronto diretto con lo Snapdragon 865+ il risultato è ancora più eccezionale. L’attuale SoC top di gamma di Qualcomm si ferma a 629245 punti, molti di meno rispetto alla prossima generazione.

Qualcomm Snapdragon 875 sorprende tutti

Ricordiamo che Qualcomm ha basato lo Snapdragon 875 su una architettura con processo produttivo a 5nm. Se guardiamo alla concorrenza diretta, tutti i principali chipmaker adottano una soluzione simile ma senza raggiungere le stesse prestazioni.

Infatti basta guardare A14 Bionic utilizzato su iPad Air di quarta generazione. La soluzione sviluppata da Apple totalizza 660038 punti nello stesso test benchmark. Per quanto riguarda il Kirin 9000 montato su Huawei Mate 40 Pro invece, l’asticella delle prestazioni si ferma a 721462 punti.

Al momento non è chiaro se questi valori possono essere ritenuti ufficiali. Non resta che attendere maggiori dettagli che vadano a confermare le prestazioni dello Snapdragon 875. Questa volta sembra che Qualcomm è pronta a prendersi il primato assoluto con il SoC più potente del panorama mobile Android e iOS.